Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.638

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Ammortamento, Arbitro Bancario Finanziario, Improcedibilità del ricorso, Mutuo, Ratione temporis
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.638
  • Scarica testo in pdf

 

Ancorché la domanda della ricorrente, se accolta, comporterebbe il ricalcolo di un piano di ammortamento ancora in corso di esecuzione, la stessa non può essere oggetto di valutazione nel merito laddove le operazioni cui si riferisce la ricorrente siano state poste in essere in data antecedente al 1 gennaio 2007, posto che, ai sensi dell’art. 4 sez. 1 delle Disposizioni della Banca d’Italia del 18 giugno 2009 “non possono essere sottoposte all’ABF controversie relative a operazioni o comportamenti anteriori al 1 gennaio 2007”.