Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1224

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Credito al consumo
  • Parole chiave: Credito al consumo, Limiti, Mancata indicazione «della data di decorrenza e scadenza del prestito», Nullità
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1224
  • Scarica testo in pdf

 

Nel caso in cui il contratto, pur mancando della indicazione del periodo di ammortamento del prestito, rechi l’indicazione del numero, dell’ammontare e della periodicità delle rate, nonché dell’importo erogato (decorrenza del prestito e del periodo di ammortamento comunque indicata nella richiesta di finanziamento inoltrata dalla cliente), non sembra ricorre quella situazione di incertezza relativamente ai confini dell’impegno assunto, tale da legittimare la radicale conseguenza della nullità per indeterminatezza o indeterminabilità dell'oggetto del contratto.