Array
(
    [22970] => Array
        (
            [parent] => Banca e Finanza
            [childrens] => Array
                (
                    [11321] => Usura
                )

        )

)
Banca e Finanza - Usura
19/03/2018

Usura: la Cassazione ribadisce la centralità sistematica dell’art. 644 c.p.

Cassazione Civile, Sez. III, 6 marzo 2018, n. 5160 – Pres. Vivaldi, Rel. Pellecchia
segnalato da: Avv. Matteo Acciari

Con la sentenza in oggetto, la Cassazione ha ribadito la “centralità sistematica”, in materia di usura, della disciplina prevista dall’art. 644 comma 3 c.p., secondo cui, per la determinazione del tasso di interesse usurario, si deve tener conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate alla erogazione del credito.

Ne consegue la rilevanza di tale norma rispetto all’intero arco normativo di disciplina del fenomeno dell’usura, comprensivo, quindi, anche delle disposizioni regolamentari ed esecutive e delle istruzioni emanate dalla Banca d’Italia.

A fronte di tale principio, la Cassazione ha accertato l’inapplicabilità selettiva delle istruzioni della Banca d’Italia antecedenti a quelle del luglio 2009, e le disposizioni transitorie di queste ultime, nonché dei D.M. recanti i tassi soglia conformemente determinati, nella parte in cui escludevano le spese per assicurazioni e garanzie dal conteggio del TEG contrattuale ai fini della rilevazione del TEGM. Per l’effetto, confermando il ricalcolo effettuato dalla Corte d’Appello.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.