Array
(
    [22970] => Array
        (
            [parent] => Banca e Finanza
            [childrens] => Array
                (
                    [10911] => Servizi di investimento
                )

        )

)
Banca e Finanza - Servizi di investimento
22/05/2020

Gestione di portafogli: il benchmark deve essere indicato per iscritto

Cassazione Civile, Sez. I, 15 maggio 2020, n. 9025 – Pres. De Chiara, Rel. Falabella

L’indicazione del benchmark soggiace all’obbligo della forma scritta previsto dall’art. 23, comma 1, TUF, per il contratto di investimento. Devono quindi ritenersi irrilevanti, con riguardo al benchmark, manifestazioni della volontà contrattuale dell’investitore che non siano rese in forma scritta.

 

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.