Collegio di Milano, 04 ottobre 2010, n.1030

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Home banking / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Home banking, Obbligo di predisporre sistemi automatici di blocco delle operazioni, Operazioni anomale, Responsabilità della banca
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 04 ottobre 2010, n.1030
  • Scarica testo in pdf

 

 

Laddove nel giro di pochi giorni siano state compiute tre operazioni di rilevante importo, con un unico identico beneficiario e che abbia determinato un saldo negativo del conto corrente assolutamente non in linea con l’operatività “storica” del cliente, tali operazioni devono essere considerate “anomale” per l’importo, il beneficiario e la frequenza. Di tale circostanza deve avvedersi l’intermediario, non certo monitorando direttamente ogni singola operazione, ma predisponendo sistemi automatici di blocco delle operazioni da postazione remota in presenza di comportamenti decisamente non in linea con l’operatività corrente del proprio cliente.