Collegio di Milano, 17 settembre 2010, n.941

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Rapporti con altri procedimenti
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Improcedibilità del ricorso, Rapporti con altri procedimenti
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 17 settembre 2010, n.941
  • Scarica testo in pdf

 

La locuzione “non possono essere [...] proposti ricorsi inerenti a controversie già sottoposte all’autorità giudiziaria” di cui alla Sez. I, § 4, 4° alinea Reg. ABF intende contemplare qualunque tipologia di azione, sia essa cautelare o di merito, che sia stata proposta in data anteriore alla proposizione del ricorso innanzi all’ABF, rendendo quest’ultimo inammissibile, a nulla rilevando la circostanza che l’anteriore giudizio sia pendente al momento della proposizione del ricorso all’ABF o che esso si sia esaurito con una decisione insuscettibile di influire sul merito della vicenda.