Collegio di Napoli, 28 maggio 2010, n.454

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Leasing, Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Legittimazione attiva
  • Parole chiave: Accertamento della non risoluzione del rapporto, Arbitro Bancario Finanziario, Difetto di legittimazione, Garante, Leasing
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 28 maggio 2010, n.454
  • Scarica testo in pdf

 

Deve ritenersi fondata l’eccezione di difetto di legittimazione attiva del ricorrente in relazione alla domanda con cui chiede al Collegio di dichiarare che il contratto di leasing non si è risolto, posto che il ricorrente, qualificandosi come mero garante nei confronti dell’intermediario per il pagamento dei canoni, non è parte nel contratto e non ha, pertanto, titolo a far valere le relative pretese.