Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.634

Torna indietro
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Illegittima segnalazione ad una centrale di informazione creditizia, R.I.D. (Rapporto Interbancario Diretto)
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Illegittime, Mancata esecuzione di disposizione RID, Responsabilità della banca, Segnalazioni
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.634
  • Scarica testo in pdf

 

Pur laddove la segnalazione in CRIF non sia stata direttamente effettuata dall’intermediario ma dalla finanziaria che ha erogato il prestito personale, non può tuttavia in astratto escludersi la responsabilità dell’intermediario laddove detta segnalazione sia conseguenza della mancata esecuzione di disposizione RID da parte dell’intermediario medesimo. Ai sensi dell’art. 1176 c.c., comma 2, infatti, la banca, svolgendo attività professionale, deve adempiere tutte le obbligazioni assunte nei confronti dei propri clienti con la diligenza particolarmente qualificata dell’accorto banchiere non solo con riguardo all’attività di esecuzione di contratti bancari in senso stretto, ma anche in relazione ad ogni tipo di atto o di operazione oggettivamente esplicati.