Collegio di Napoli, 03 novembre 2010, n.1235

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Surrogazione e sostituzione
  • Parole chiave: Art.2 D.l 1 luglio 2009, Legittimazione passiva, Mutuo, Risarcimento, Ritardo, Surrogazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 03 novembre 2010, n.1235
  • Scarica testo in pdf

 

Nel procedimento di surroga del mutuo prevista dall’art.2 del D.l 1 luglio 2009, convertito nella l.n.102 del 2009, la richiesta di risarcimento danni per i ritardi verificatesi va rivolta direttamente alla banca originaria, che poi può successivamente rivolgersi alla surrogante, nel caso che il ritardo sia imputabile a quest’ultima. L’inapplicabilità del regime peculiare previsto da tale normativa non esclude in ogni caso una possibile richiesta da parte dell’interessato del risarcimento del danno sulla base degli ordinari criteri generali.