30 Settembre 2016
La nuova disciplina dell’anatocismo alla luce della Delibera CICR - Problemi applicativi e contenzioso con la clientela
  • Gli intermediari applicano la delibera a partire, al più tardi, dal 1° ottobre 2016
    La partecipazione al convegno è a numero chiuso. La priorità sarà determinata in base al momento di ricezione della scheda di iscrizione.
     
    Dopo il testo ambiguo e suscettibile di più e difformi interpretazioni della legge di stabilità 2014 cambia ancora la normativa in materia di anatocismo bancario. Con l’attesa Delibera CICR 3 agosto 2016 è stata data attuazione all’art. 120, comma 2, TUB come modificato dall’art. 17-bis del decreto legge 14 febbraio 2016 n. 18, convertito nella legge 8 aprile 2016, n. 49. Nel merito il nodo di fondo, che propone la nuova disciplina, si sostanzia nell’individuazione di un periodo minimo (annuale) di produzione degli interessi nelle operazioni di credito regolate in conto corrente (apertura di credito et similia comprese). La esigibilità degli interessi è differita al 1° marzo di ogni anno al fine di consentire alla clientela di evitare il fenomeno anatocistico con il pagamento degli interessi conteggiati. La possibilità di autorizzare detto pagamento mediante addebito in conto corrente, le modalità di gestione del debito e l’imputazione dei pagamenti nel periodo di non esigibilità degli interessi introducono al discorso questioni tecnico-giuridiche particolarmente complesse. Così come l’individuazione dell’ambito oggettivo di applicazione della norma, della tempistica con cui essa va applicata, delle modalità di transito dei rapporti pendenti. E così via.
  • - Prof. Avv. Daniele Maffeis | Ordinario di Diritto Privato | Università degli Studi di Brescia
    - Prof. Avv. Matteo De Poli | Associato di Diritto dell’Economia | Università degli Studi di Padova
    - Prof. Avv. Bruno Inzitari | Ordinario di Istituzioni di Diritto Privato | Università degli Studi di Milano-Bicocca
    - Prof. Avv. Gioacchino La Rocca | Ordinario di Diritto Civile | Università di Milano-Bicocca
    - Prof. Avv. Filippo Sartori | Ordinario di Diritto Bancario | Università degli Studi di Trento
    Dott. Enrico Astuni | Giudice della Sez. VI Civile del Tribunale di Torino
    - Dott. Roberto Marcelli | Consulente Tecnico | Presidente ASSO CTU
    - Prof. Avv. Aldo Angelo Dolmetta | Ordinario di Diritto Privato | Università Cattolica di Milano
  • - Art. 120 TUB
    - Delibera CICR 3 agosto 2016
    - Ambito di applicazione
    - Regime transitorio
    - Trasparenza
    - Gestione dei reclami
    - Gestione del contenzioso
    - Profili processuali
    - Adeguamento dei contratti in essere
    - Nuove tecniche di redazione delle clausole
  • Scopo del presente convegno è quello di fornire all’operatore una conoscenza aggiornata e una prospettiva generale della normativa in materia di anatocismo, anche alla luce dell’ultima delibera CICR del 3 agosto 2016, fornendo gli strumenti per una miglior gestione dell’attività di contenzioso e di adeguamento dei rapporti in essere.
  • Il convegno è rivolto ai funzionari bancari con mansioni dirigenziali, ovvero preposti alle funzioni di compliance, affari legali, gestione del contenzioso, contrattualistica, sviluppo prodotti ed area crediti. Il convegno è rivolto altresì agli avvocati, dottori commercialisti e consulenti in materia bancaria.

  • Abstract
  • Docenti
  • Keywords
  • Goal
  • Destinatari
Sede:
Milano, Palazzo Mezzanotte - Borsa Italiana 
Piazza degli Affari, 6
Crediti formativi professionali:

La partecipazione al Convegno comporterà l’attribuzione di 4 Crediti Formativi Professionali da parte del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Modalità di iscrizione:
L’iscrizione si perfeziona con il ricevimento a mezzo fax o e-mail del “Modulo di iscrizione” e della ricevuta di pagamento anticipato. Il pagamento anticipato, da eseguirsi a mezzo bonifico bancario, dovrà essere effettuato alle coordinate di seguito riportate. Dell’avvenuta iscrizione verrà data conferma scritta tramite e-mail inviata all’indirizzo indicato nella scheda di iscrizione.
Ulteriori informazioni:
Quota di partecipazione: Euro 800,00= più I.V.A. per partecipante
Offerte promozionali per iscrizioni entro il 07 settembre 2016: 
  • Euro 600,00= più I.V.A. per partecipante
  • Euro 500,00= più I.V.A. per partecipante per iscrizioni anche al Convegno del 26 ottobre 2016 su “Il mutuo bancario dopo il recepimento della Direttiva Mutui” (Euro 1.000,00= più I.V.A. complessivi per le due iscrizioni)

Per ogni ulteriore informazione scrivi
a: formazione@dirittobancario.it
o chiama il numero di telefono 327 2891862

 

Allegati: