Collegio di Milano, 20 aprile 2010, n.250

Collegio di Milano, 20 aprile 2010, n.250

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Bancomat e carte di debito / Smarrimento e furto della carta
  • Parole chiave: Bancomat, Furto, Luogo di conservazione del PIN, Obblighi di custodia, Presunzioni, Stretto lasso di tempo tra furto e operazioni fraudolente
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 20 aprile 2010, n.250
  • Scarica testo in pdf

In caso di furto della carta bancomat, lo stretto lasso di tempo intercorso tra la commissione del furto e le operazioni fraudolente fa presumere che il PIN non solo fosse contenuto nella borsa rubata ma anche che fosse facilmente individuabile e relazionabile alla carta bancomat.

Syndicate content