Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.367

Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.367

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Finanziamento contro cessione del quinto, Mutuo / Istruttoria, Responsabilità della banca / Nella fase delle trattative
  • Parole chiave: Buona fede, Conoscenza del cliente, Finanziamento contro cessione del quinto, Istruttoria, Mancanza di una condizione contrattuale, Responsabilità della banca
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.367
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.366

Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.366

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Apertura di credito / Istruttoria
  • Parole chiave: Affidamento del cliente, Apertura di credito, Diniego, Istruttoria, Morosità, Richiesta
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.366
  • Scarica testo in pdf

Pur in pendenza di trattative, appare del tutto legittima la determinazione reiettiva dell’istanza di finanziamento presentata dal cliente con cui l’Intermediario, in maniera motivata, ragionevole e tempestiva, dia conto della sua determinazione negativa in presenza di una situazione di mora nel debito che lo stesso cliente abbia verso altro soggetto del Gruppo.

Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.366

Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.366

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Apertura di credito / Istruttoria
  • Parole chiave: Apertura di credito, Conclusione del contratto, Istruttoria, Parere favorevole
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 13 maggio 2010, n.366
  • Scarica testo in pdf

L’acquisizione da parte del cliente di un parere favorevole dell’Ufficio preposto per la Banca all’espressione del parere preliminare all’eventuale conclusione del negozio di c.d. affidamento, rilasciato nell’ambito di un più complesso procedimento non giunto tuttavia a conclusione, non integra in alcun modo un consenso rilevante da parte della banca stessa in ordine alla conclusione del contratto.

Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.317

Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.317

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Apertura di credito / Istruttoria
  • Parole chiave: Finanziamento, Istruttoria, Natura
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.317
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.390

Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.390

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Istruttoria, Responsabilità della banca / Mutuo, Responsabilità della banca / Nella fase delle trattative
  • Parole chiave: Affidamento, Istruttoria, Limiti, Mutuo, Responsabilità della banca, Richiesta, Ritardo
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.390
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.356

Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.356

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Istruttoria
  • Parole chiave: Istruttoria, Lungaggine, Mutuo, Presunzioni
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.356
  • Scarica testo in pdf

La pluralità di preventivi dal cliente richiesti a brevi intervalli temporali è indice di come la fase precontrattuale del mutuo sia stata caratterizzata da reiterate perplessità e ripensamenti del cliente medesimo, che senza dubbio hanno influito sulla lunghezza del periodo di istruttoria.

Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.356

Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.356

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Istruttoria
  • Parole chiave: Istruttoria, Mutuo, Natura ed effetti, Preventivi
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.356
  • Scarica testo in pdf

I preventivi forniti dalla banca nel corso delle trattative per la concessione di un mutuo hanno valore puramente indicativo e in nessun modo vincolante rispetto al contenuto del futuro contratto, che verrà validamente stipulato in piena consapevolezza dal cliente in presenza del Notaio rogante.

Collegio di Roma, 07 aprile 2010, n.199

Collegio di Roma, 07 aprile 2010, n.199

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Istruttoria, Onere della prova a carico del ricorrente, Procedimento
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 07 aprile 2010, n.199
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Napoli, 24 marzo 2010, n.150

Collegio di Napoli, 24 marzo 2010, n.150

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Indicazioni utili a migliorare le relazioni della banca con la clientela, Mutuo / Istruttoria
  • Parole chiave: Diniego di finanziamento, Indicazioni utili a favorire le relazioni con la clientela, Istruttoria, Mutuo
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 24 marzo 2010, n.150
  • Scarica testo in pdf

Al fine di favorire le relazioni con la clientela, l’intermediario che, nell’esercizio della propria autonomia gestionale, respinga la richiesta di credito del cliente, deve fornire riscontro con sollecitudine al cliente, anche verificando la possibilità di fornire indicazioni generali sulle valutazioni che hanno indotto a non accogliere la richiesta di credito.

Collegio di Napoli, 16 marzo 2010, n.130

Collegio di Napoli, 16 marzo 2010, n.130

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Istruttoria
  • Parole chiave: Istruttoria, Limiti all’affidamento del richiedente, Mutuo, Responsabilità precontrattuale
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 16 marzo 2010, n.130
  • Scarica testo in pdf

Syndicate content