WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF - WEBINAR

Note

Note di commento a sentenza ed altri provvedimenti curati da esponenti del mondo accademico e delle istituzioni in materia di diritto bancario e dei mercati finanziari, societario, fallimentare, tributario, e altro ancora.
Servizi di investimento

Le Sezioni Unite si pronunciano sul requisito di forma di cui all’art. 23 TUF: non è necessaria la sottoscrizione dell’intermediario finanziario

22 Febbraio 2018

Giorgio Mattarella, Dottorando di ricerca presso l’Università degli Studi di Palermo

[ Cassazione Civile, Sez. Un., 16 gennaio 2018, n. 898 – Pres. Rordorf, Rel. Di Virgilio ]
Premessa Com’è noto, con ordinanza n. 10447 del 27 aprile 2017, commentata anche in questa rivista [1], la Prima Sezione civile della Corte di Cassazione aveva rimesso alle Sezioni Unite la seguente questione di massima: “se, a norma dell’art. 23
Crisi d'impresa

“Passività”, “responsabilità”, “soggezione” alla ricerca di corretti criteri di imputazione nella circolazione dell’azienda bancaria. Osservazioni critiche a margine della prima giurisprudenza sulle “Quattro Banche” (…ma anche sulle “Due Venete”).

12 Febbraio 2018

Paolo Carrière

Una interessante, recente sentenza del Tribunale di Milano si è occupata per la prima volta diffusamente della vicenda delle “Quattro Banche”; i suoi contenuti, come rilevato dalla dottrina che con acutezza l’ha tempestivamente commentata, sono effettivamente tali da “suscitare un
Fiscalità

Incostituzionale la norma che riconosce alle banche, ma non agli intermediari finanziari, le agevolazioni fiscali per le operazioni di finanziamento a medio e lungo termine

5 Febbraio 2018

Alessandro Turchi, associato di Diritto tributario presso l’Università di Modena e Reggio Emilia

Accogliendo la questione sollevata nel 2015 dalle Sezioni Unite della Corte di cassazione[1], la sentenza in commento dichiara l’incostituzionalità dell’art. 15, comma 1, d.p.r. n. 601/73, nella parte in cui esclude dall’agevolazione ivi prevista le operazioni di finanziamento a medio
La Compliance in un Click
Newsletter personalizzabile secondo le tue necessità
Iscriviti alla nostra Newsletter