WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF - WEBINAR

Banca e Finanza

Banca e Finanza Derivati

La mancata indicazione specifica del Mark to Market non comporta nullità del contratto derivato

25 Gennaio 2019

Avv. Domenico Gaudiello, Partner, Responsabile del Dipartimento di Finanza Pubblica, Avv. Sebastian Roberti, Associate, Dipartimento di Finanza Pubblica, CMS

[ Corte d’Appello di Milano, 27 dicembre 2018, n. 5788 – Pres. Formaggia, Rel. Croci ]
Con la sentenza n. 5788 del 27 dicembre 2018 la Corte di Appello di Milano torna ad affrontare le questioni inerenti l’indicazione del valore del Mark to Market al momento della stipula di un contratto di Interest Rate Swap (IRS),
Banca e Finanza Vigilanza

Riforma della disciplina antiriciclaggio: applicazione retroattiva delle norme sopravvenute più favorevoli in pendenza del giudizio di legittimità

23 Gennaio 2019

Alberto Ferronato

[ Cassazione Civile, Sez. II, 9 agosto 2018, n. 20697 – Pres. Petitti, Rel. Cosentino ]
Nella sentenza in esame la Corte di Cassazione ha enunciato il principio di diritto secondo cui la sanzione amministrativa più favorevole che dispone la propria retroattività, è applicabile ex officio dai giudici di legittimità anche nei casi in cui la
Banca e Finanza Titoli di credito

Onere per la banca di verifica formale della genuinità del titolo di credito presentato all’incasso

21 Gennaio 2019
[ Cassazione Civile, Sez. III, 17 gennaio 2019, n. 1049 – Pres. Olivieri, Rel. Fiecconi ]
La violazione delle norme generali di cautela sulle modalità di spedizione postale di un titolo di credito, già riempito in ogni suo elemento formale e munito della clausola di non trasferibilità, nel caso in cui il controllo sulla contraffazione e
Banca e Finanza Titoli di credito

Responsabilità della banca per il danno derivato dal pagamento di un assegno a persona diversa dall’effettivo beneficiario

16 Gennaio 2019

Laura Colombo, Laghi Leo Spangaro e Associati

[ Cassazione Civile, Sez. III, 22 agosto 2018, n. 20911 – Pres. Travaglino, Rel. Olivieri ]
Ai sensi del R.D. n. 1736 del 1933, art. 43, comma 2 (c.d. legge assegni), la banca negoziatrice chiamata a rispondere del danno derivato - per errore nell’identificazione del legittimo portatore del titolo - dal pagamento dell’assegno bancario, di traenza
Banca e Finanza Usura

Usura: divieto di sommatoria tra interessi moratori e corrispettivi nel calcolo del TEG

14 Gennaio 2019
[ Tribunale di Torino, 3 ottobre 2018, n. 4578 – G.U. Vitro ]
La cumulabilità tra interessi moratori e corrispettivi va intesa nel senso di composizione secondo il regime del TAEG, dove gli interessi corrispettivi si applicano alla quota del capitale in essere e gli interessi di mora si applicano alla quota del
Banca e Finanza Derivati Pubblica Amministrazione Finanza pubblica

Alle Sezioni Unite la possibilità per gli enti locali di concludere uno swap

14 Gennaio 2019
[ Cassazione Civile, Sez. I, 10 gennaio 2019, n. 493 – Pres. De Chiara, Rel. Falabella ]
Con l’ordinanza in oggetto la prima sezione della Cassazione ha rimesso al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, ai sensi dell’art. 374, comma 2, c.p.c., le seguenti questioni: se lo swap, in particolare quello che preveda un upfront
Banca e Finanza Finanziamenti

Esclusa la buona fede della banca per la mancata valutazione circa la congruità dei redditi del mutuatario rispetto alle somme mutuate

11 Gennaio 2019

Alessandra Tonetti

[ Cassazione Penale, Sez. VI, 16 maggio 2018, n. 40817 – Pres. Petruzzellis, Rel. Mogini ]
In materia di applicazione delle misure di prevenzione patrimoniali previste dal d. lgs. n. 159/2011 (Codice Antimafia), deve escludersi la buona fede idonea a fare salvo il diritto di credito della banca mutuante, qualora quest’ultima, all’atto di concessione del finanziamento,
Banca e Finanza Anatocismo

Diritto del correntista ad agire in giudizio per l’accertamento dell’illegittimità delle annotazioni in conto corrente anche prima della sua chiusura

10 Gennaio 2019

Laura Colombo, Laghi Leo Spangaro e Associati

[ Cassazione Civile, Sez. VI, 5 settembre 2018, n. 21646 – Pres. Scaldaferri, Rel. Falabella ]
Il correntista, in una situazione contrassegnata dall’assenza di rimesse solutorie da lui eseguite, ha interesse a che si accerti, prima della chiusura del conto, la nullità o validità delle clausole anatocistiche, l’esistenza o meno di addebiti illegittimi operati in proprio
Banca e Finanza Servizi di investimento

Intermediazione finanziaria: obblighi informativi nell’ipotesi di prestazione di servizi d’investimento

10 Gennaio 2019

Giuseppe Colombo

[ Cassazione Civile, Sez. I, 19 novembre 2018, n. 29736 – Pres. De Chiara, Rel. Iofrida ]
In tema di intermediazione finanziaria, la pubblicazione del prospetto informativo è prevista nelle ipotesi di sollecitazione all’investimento, ai sensi del D.Lgs. n. 58 del 1998, art. 94, commi 1 e 2 (nel testo “ratione temporis” vigente), caratterizzate per essere l’offerta
Banca e Finanza Servizi di investimento

Bond argentini: obblighi informativi, nesso di causalità ed onere della prova

9 Gennaio 2019
[ Cassazione Civile, Sez. I, 24 settembre 2018, n. 22463 – Pres. Giancola, Rel. Tricomi ]
Con la pronuncia in esame, la Corte di Cassazione rigetta il ricorso proposto da una risparmiatrice che, avendo disposto quattro investimenti in obbligazioni argentine, l’ultimo dei quali segnalato come “operazione non adeguata per tipologia”, ed essendo conseguentemente rimasta coinvolta nel
Banca e Finanza Finanziamenti Contratti e Garanzie Ipoteca

Revocabilità del mutuo con concessione di ipoteca al solo fine di garantire una precedente esposizione

8 Gennaio 2019

Miriam Ghilardi, Dottoranda in Business and Law presso l’Università degli Studi di Bergamo

[ Cassazione Civile, Sez. I, 25 luglio 2018, n. 19746 – Pres. Genovese, Rel. Dolmetta ]
Qualora venga stipulato un mutuo con concessione di ipoteca al solo fine di garantire – attraverso l’erogazione di somme poi refluite in forza di precedenti accordi nelle casse della banca mutuante – una precedente esposizione dello stesso soggetto o di
Banca e Finanza Conto corrente

Obbligo della banca depositaria di accertare la legittimazione del soggetto che effettua le operazioni di prelievo

8 Gennaio 2019

Alessandra Tonetti

[ Cassazione Civile, Sez. I, 11 settembre 2018, n. 22118- Pres. Schirò, Rel. Fraulini ]
Nell’ambito di un contratto di deposito bancario con rilascio di libretto di deposito a risparmio, in applicazione della disciplina in materia di violazione degli obblighi di identificazione del presentatore dei libretti, il dovere di diligenza idoneo ad escludere la responsabilità
Banca e Finanza Titoli di credito

Clausola di sbarramento speciale dell’assegno bancario

7 Gennaio 2019
[ Cassazione Civile, Sez. I, 21 dicembre 2018, n. 33352 – Pres. Schirò, Rel. Nazzicone ]
La clausola di sbarramento speciale dell’assegno bancario, apposta sul titolo a norma degli artt. 40 e 41 della legge assegni, ammette l’indicazione del nome di un solo banchiere, al quale possa eseguirsi il pagamento; spetta al giudice del merito, in
Banca e Finanza Usura

Usura: escluso il cumulo tra interessi moratori e corrispettivi

7 Gennaio 2019
[ Tribunale di Palermo, 6 dicembre 2018, n. 5374 – G.U. Romeo ]
Gli interessi moratori rientrano nel novero delle prestazioni “accidentali” (e perciò meramente eventuali) sinallagmaticamente riconducibili al futuro inadempimento e destinate ad assolvere, in chiave punitiva, alla funzione di pressione finalizzata alla realizzazione del corretto adempimento del contratto.
Banca e Finanza Servizi di investimento

Responsabilità dell’intermediario per fatto illecito del promotore e onere probatorio dell’investitore

4 Gennaio 2019
[ Cassazione Civile, Sez. I, 14 dicembre 2018, n. 32514 – Pres. Cristiano, Rel. Bisogni ]
Al fine di escludere la responsabilità solidale dell’intermediario per gli eventuali danni arrecati ai terzi nello svolgimento delle incombenze affidate ai promotori finanziari, non è sufficiente la mera consapevolezza da parte dell’investitore della violazione da parte del promotore delle regole
Banca e Finanza Derivati

Mark to Market: l’intermediario deve comunicarne il valore al cliente

3 Gennaio 2019
[ Tribunale di Verona, 9 novembre 2018 – G.U. Massimo Vaccari ]
Incombe sull’intermediario l’onere di comunicare al cliente, (non necessariamente in forma scritta), il valore del mark to market al fine di consentirgli di conoscere il guadagno o la perdita che può ricavare dall’operazione in derivati nel caso in cui decidesse

WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
Iscriviti alla nostra Newsletter