WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF - WEBINAR

Banca e Finanza

Banca e Finanza Servizi di investimento

Bond Argentina: l’esecuzione dell’ordine inadeguato non impartito per iscritto comporta la risoluzione del contratto

26 Marzo 2018
[ Corte di Appello di Bari, 21 novembre 2017, n. 1882 – Pres. di Leo, Rel. Dibisceglia ]
La sentenza in oggetto fa riferimento alla violazione da parte della banca degli obblighi informativi rilevanti in sede di acquisto di obbligazioni argentine nel regime ante MiFID.La banca, nell’affermare il rispetto dei suddetti obblighi, eccepiva come i suoi dipendenti avessero
Banca e Finanza Vigilanza

Sanzioni ex art. 195 TUF: i termini per la contestazione degli addebiti decorrono dalla conclusione delle verifiche di natura ispettiva e commissariale

26 Marzo 2018

Rossella Donzelli

[ Cassazione Civile, Sez. II, 30 ottobre 2017, n. 25730 – Pres. Petitti, Rel. Sabato ]
Il termine di cui all’art. 195 TUF, entro cui Consob e Banca d’Italia possono effettuare la contestazione degli addebiti agli interessati, decorre dal momento, successivo alla conclusione delle verifiche di natura ispettiva e commissariale, in cui la constatazione può essere
Banca e Finanza Usura

L’usurarietà genetica del contratto non può essere calcolata sommando i tassi di interesse corrispettivi e moratori

20 Marzo 2018

Benedetta Bonfanti

[ Tribunale di Torino, 5 dicembre 2017, n. 5894 – G.U. Contini ]
L’usurarietà genetica del contratto di mutuo non può essere determinata sulla base della sommatoria dei tassi d’interesse corrispettivi e moratori pattuiti. Le due tipologie di interessi rispondono a due funzioni differenti e ricevono un’applicazione alternativa in due fasi diverse del
Banca e Finanza Market abuse Penale Reati bancari e finanziari

Limitazione del principio del ne bis in idem in materia fiscale e di manipolazioni del mercato

20 Marzo 2018
[ Corte di Giustizia UE, Grande Sez., 20 marzo 2018, C-524/15; C-537/16; C‑596/16 e C‑597/16 – tutte Pres. Lenaerts, Rel. von Danwitz ]
Disciplina IVA Corte di Giustizia UE, Grande Sez., 20 marzo 2018, C-524/15
Banca e Finanza Vigilanza

Società quotate: le informazioni privilegiate devono essere comunicate immediatamente

16 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. II, 14 febbraio 2018, n. 3577 – Pres. Petitti, Rel. Abete ]
Una società veniva sanzionata dalla Consob per violazione dell’art. 114 comma 1 TUF, il quale prevede l’obbligo per gli emittenti quotati di comunicare al pubblico, senza indugio, le informazioni privilegiate in proprio possesso.
Banca e Finanza Market abuse

La notifica dell’opposizione oltre i termini ex art. 187-septies TUF produce l’inammissibilità del ricorso

16 Marzo 2018

Rossella Donzelli

[ Cassazione Civile, Sez. II, 17 gennaio 2018, n. 1023 – Pres. Petitti, Rel. Sabato ]
È legittima la delibera con cui Consob irroga sanzioni amministrative per attività di manipolazione del mercato, non essendovi alcuna violazione delle norme sul giusto processo o violazione del principio del ne bis in idem (rispetto alla sanzione penale).L’opposizione al provvedimento
Banca e Finanza Servizi di investimento

Veneto Banca: il Tribunale di Vicenza autorizza la chiamata in causa di Intesa Sanpaolo

16 Marzo 2018
[ Tribunale di Vicenza, 14 marzo 2018, n. 733 – G.U. Giglio ]
In un’azione avente per oggetto l’illegittimo collocamento di azioni di Veneto Banca s.p.a. promossa da un cliente contro la banca stessa prima della sua messa in liquidazione, il Tribunale di Vicenza – dichiarata l’improcedibilità dell’azione nei confronti della liquidazione coatta
Banca e Finanza Usura

Disapplicazione del TEGM per mancata inclusione degli interessi moratori e conseguente impossibilità di accertare l’usurarietà del finanziamento

15 Marzo 2018

Benedetta Bonfanti

[ Tribunale di Lecco, 28 febbraio 2018 – Est. Tota ]
Gli interessi moratori e la commissione di estinzione anticipata del credito rilevano ai fini del vaglio di usurarietà e devono essere inclusi nella costruzione del TEG. Ciò si deduce, oltre che dall’amplissima formulazione dell’art. 644 c.p., dall’indubitabile costatazione che l’interesse
Banca e Finanza Usura

Usura: la Cassazione ribadisce la centralità sistematica dell’art. 644 c.p.

14 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. III, 6 marzo 2018, n. 5160 – Pres. Vivaldi, Rel. Pellecchia ]
Con la sentenza in oggetto, la Cassazione ha ribadito la “centralità sistematica”, in materia di usura, della disciplina prevista dall’art. 644 comma 3 c.p., secondo cui, per la determinazione del tasso di interesse usurario, si deve tener conto delle commissioni,
Banca e Finanza Usura

Usura: agli interessi moratori non si applica l’art. 1815 comma 2 c.c.

13 Marzo 2018
[ Tribunale di Locri, 3 marzo 2018 – G.M. Stilo ]
Con la sentenza in oggetto, il Tribunale di Locri riconosce la non applicabilità agli interessi moratori convenzionali usurari del regime di cui all’art. 1815 comma 2 c.c. (nullità della clausola e non debenza degli interessi), in discontinuità con l’orientamento espresso
Banca e Finanza Servizi di investimento

Presunzione di responsabilità dell’intermediario a seguito della violazione degli obblighi informativi

7 Marzo 2018

Alberto Mager

[ Cassazione Civile, Sez. I, 28 febbraio 2018, n. 4727 – Pres. Giancola, Rel. Acierno ]
Un cliente citava in giudizio la propria banca, chiedendo il risarcimento del danno subito a causa di un investimento in obbligazioni Cirio, e lamentando la violazione degli obblighi informativi previsti in combinato disposto dal TUF e dal regolamento intermediari 11522/1998
Banca e Finanza Servizi di investimento

I buoni postali fruttiferi non sono titoli di credito ma titoli di legittimazione ex art. 2002 c.c.

7 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. I, 28 febbraio 2018, n. 4761 – Pres. Tirelli, Rel. Di Marzio ]
I buoni postali fruttiferi non hanno natura di titoli di credito ma vanno considerati titoli di legittimazione ai sensi dell’articolo 2002 c.c. e, nondimeno, il vincolo contrattuale tra emittente e sottoscrittore dei titoli è destinato a formarsi proprio sulla base
Banca e Finanza Servizi di investimento

Bond Argentina: valutazione di adeguatezza e responsabilità dell’intermediario

7 Marzo 2018
[ Corte di Appello di Bologna, 06 marzo 2018, n. 628 – Pres. Aponte, Rel. De Cristofaro ]
In relazione ad operazioni di investimenti in titoli argentini, la Corte d’Appello di Bologna ha riconosciuto la responsabilità della banca per violazione degli obblighi di adeguatezza previsti dal regime ante MiFID nell’ipotesi in cui, pur in presenza di una “profilazione
Banca e Finanza Finanziamenti TAX IRES - IRAP

Svalutazione dei crediti impliciti nei contratti di leasing finanziario

6 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. V, 17 gennaio 2018, n. 956 – Pres. Bruschetta, Rel. Luciotti ]
In tema di svalutazione dei crediti, il d.P.R. n. 917 del 1986, art. 106, commi 3 e 4, consente agli enti creditizi e finanziari di cui al d.lgs. n. 87 del 1992 di dedurre in ciascun esercizio il valore dei
Banca e Finanza Conto corrente

Prelievi illegittimi dal libretto di risparmio dopo la morte del depositante ed esonero della responsabilità della banca

6 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. I, 29 dicembre 2017, n. 31193 – Pres. Ambrosio, Rel. Dolmetta ]
Nel caso di prelievi illegittimi dal libretto di risparmio da parte del procuratore generale dopo la morte del depositante, la banca deve ritenersi esente da responsabilità laddove:
Banca e Finanza Vigilanza

Sanzioni Consob e conformità con le norme sul giusto processo della CEDU

5 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. II, 18 gennaio 2017, n. 1205 – Pres. Petitti, Rel. Giusti ]
Il regime sanzionatorio Consob è conforme alla disciplina del giusto processo così come delineata dall’ art. 6 Convenzione EDU in quanto impugnabile avanti la Corte d’Appello e le sanzioni sottoposte ad un sindacato giurisdizionale pieno di natura sostitutiva.
Banca e Finanza Centrale Rischi

Illegittima segnalazione alla Centrale rischi: il danno deve essere allegato e provato

5 Marzo 2018
[ Cassazione Civile, Sez. I, 25 gennaio 2017, n.1931 – Pres. Giancola, Rel. Di Marzio ]
In caso di illegittima segnalazione alla centrale rischi, il danno, sia patrimoniale che non patrimoniale, deve essere sempre allegato e provato dall’interessato. Il danno non può ritenersi sussistente in re ipsa, in ragione dell’assunto secondo cui la segnalazione alla Centrale

WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
Iscriviti alla nostra Newsletter