Servizi di pagamento
17/02/2017

Commissioni interbancarie: l’EBA non concorda sulle modifiche agli RTS proposte dalla Commissione Europea

Lo scorso 26 luglio, l’Autorità Bancaria Europea (EBA) ha sottoposto all’attenzione della Commissione Europea la propria bozza finale di Regulatory Technical Standards (RTS) in materia di separazione tra schemi di carte di pagamento e soggetti incaricati del trattamento delle operazioni, redatti ai sensi dell’articolo 7, par. 6 del Regolamento (UE) 2015/751 relativo alle commissioni interbancarie sulle operazioni di pagamento basate su carta (IFR).

Con una lettera datata 5 gennaio 2017, la Commissione Europea ha comunicato all’EBA il proprio avallo parziale, con emendamenti, degli RTS proposti.

Con l’Opinion in oggetto, l’EBA manifesta il proprio dissenso rispetto alle modifiche proposte dalla Commissione con riferimento alle sezioni 3 (Organizzazione) e 4 (Processo decisionale) delle bozze di RTS.

In particolare, l’EBA rileva che le modifiche proposte potrebbero avere impatti negativi sulla concorrenza a danno degli schemi di carte di pagamento e dei soggetti incaricati del trattamento delle operazioni, soprattutto se di piccole dimensioni. Infatti, esse potrebbero comportare un’applicazione sproporzionata, difficile e/o incerta per gli schemi di carte di credito non separati da un punto di vista legale dai soggetti incaricati del trattamento delle operazione, oppure, per quanto separati, pur sempre parte di un piccolo gruppo di imprese.

Comments

Post new comment

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.