Servizi di investimento
03/12/2018

Consob recepisce gli Orientamenti ESMA su alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza

La Consob ha comunicato all’ESMA la propria decisione di conformarsi agli Orientamenti su alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza della MiFID II pubblicati dalla stessa Autorità europea nella traduzione ufficiale in lingua italiana integrandoli nelle proprie prassi di vigilanza (per il testo si veda la news già pubblicata lo scorso 13 novembre, raggiungibile al link indicato tra i contenuti correlati).

Gli Orientamenti forniscono linee di indirizzo di carattere operativo in merito all’obbligo previsto dalla direttiva Mifid II (Markets in Financial Instruments Directive) degli intermediari di prestare raccomandazioni personalizzate nell’ambito di un servizio di consulenza ovvero di assumere decisioni di investimento/disinvestimento nell’esecuzione di un mandato di gestione di portafogli che risultino effettivamente adeguate, avuto riguardo alle caratteristiche della clientela servita e alle specificità dei prodotti.

Con decorrenza 8 marzo 2019 gli intermediari sottoposti alla vigilanza della Consob saranno tenuti a rispettare gli indirizzi interpretativi resi dall’autorità europea attraverso gli Orientamenti e contestualmente cesseranno di applicarsi i precedenti Orientamenti in materia emanati dall’ESMA nel luglio del 2012 nel quadro normativo della precedente direttiva Mifid I.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.