Fiscalità generale
17/04/2019

Stabili organizzazioni in Italia: dall’AE le disposizioni per la procedura di cooperazione e collaborazione rafforzata

Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 16 aprile 2019 sono state emanate le disposizioni per l’attuazione della procedura di cooperazione e collaborazione rafforzata disciplinata dall’articolo 1-bis del decreto legge del 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2017, n. 96.

Tale norma ha introdotto nel sistema tributario italiano un istituto di comunicazione e cooperazione rafforzata rivolto alle imprese non residenti che appartengono a gruppi multinazionali con fatturato consolidato superiore a un miliardo di euro e che svolgono in Italia attività economiche suscettibili di configurare, nel loro complesso, una stabile organizzazione sul territorio dello Stato.

In particolare, il Provvedimento ha ad oggetto:

  • la competenza degli uffici;
  • l’ambito soggettivo di applicazione;
  • le modalità di presentazione della domanda e della relativa documentazione;
  • l’istruttoria per la valutazione della sussistenza dei requisiti che configurano una stabile organizzazione nel territorio dello Stato e la determinazione dei redditi e delle operazioni rilevanti ai fini IVA ad essa attribuibili;
  • la definizione dei debiti tributari della stabile organizzazione;
  • gli adempimenti successivi al rilascio dell’atto conclusivo dell’istruttoria;
  • le modalità di accesso al regime di adempimento collaborativo di cui agli articoli 3 e seguenti del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 128.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.