Array
(
    [22972] => Array
        (
            [parent] => Tax
            [childrens] => Array
                (
                    [22643] => Disciplina IVA
                )

        )

)
Tax - Disciplina IVA
27/11/2017

Diniego al soggetto passivo residente in un altro Stato membro del rimborso IVA sui beni importati

Corte di Giustizia dell'Unione Europea, Sez. X, 21 settembre 2017, C-441/16 - Pres. e Rel. Berger

L’ottava direttiva 79/1072/CEE del Consiglio, del 6 dicembre 1979, in materia di armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alle imposte sulla cifra di affari – Modalità per il rimborso dell’imposta sul valore aggiunto ai soggetti passivi non residenti all’interno del paese, letta in combinato disposto con l’articolo 170 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, deve essere interpretata nel senso che osta a che uno Stato membro neghi a un soggetto passivo non residente nel suo territorio il diritto al rimborso dell’imposta sul valore aggiunto versata a titolo dell’importazione di beni in una situazione in cui, al momento dell’importazione, l’esecuzione del contratto nel contesto del quale il soggetto passivo ha acquistato e importato i suddetti beni era sospesa, l’operazione per la quale tali beni dovevano essere utilizzati non è infine stata realizzata e il soggetto passivo non ha fornito la prova della loro successiva circolazione.

Comments

Post new comment

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.