Array
(
    [22971] => Array
        (
            [parent] => Società
            [childrens] => Array
                (
                    [22539] => Delibere assembleari
                )

        )

)
Società - Delibere assembleari
05/02/2019

Business judgement rule: non sindacabili le rettifiche sui crediti deteriorati perché troppo prudenti

Tribunale di Bologna, 17 dicembre 2018, n. 3218 - Pres. Florini, Rel. Romagnoli
segnalato da: Niccolò Abriani, Professore ordinario di diritto commerciale, Università di Firenze; Partner, DLA Piper

Le rettifiche sui crediti deteriorati sono determinate sulla base di criteri che non attengono alla rappresentazione veritiera e corretta della situazione economico-patrimoniale dell’impresa bancaria, ma alla opportunità e discrezionalità gestoria, che è preclusa al sindacato di legalità demandato al giudice adito ex art. 2377 c.c.

Infatti, la convenienza e l’opportunità di una delibera per l’interesse della società, nel caso di specie contestata in ragione dell’errata valutazione delle rettifiche sui crediti perché eccessive, non congrue e non necessarie, non è appuntabile né sindacabile secondo il noto principio della c.d. business judgement rule, da cui discende che il controllo del giudice è circoscritto alla verifica di conformità a legge e statuto.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.