Array
(
    [22971] => Array
        (
            [parent] => Società
            [childrens] => Array
                (
                    [22506] => Cessione e affitto d’azienda
                )

        )

    [10973] => Array
        (
            [parent] => Lavoro e previdenza
        )

)
Società - Cessione e affitto d’aziendaLavoro e previdenza
11/07/2019

Cessione di ramo d’azienda illegittima e tutela del lavoratore ceduto

Cassazione Civile, Sez. IV, 3 luglio 2019, n. 17784 - Cassazione Civile, Sez. IV, 3 luglio 2019, n. 17785 - Pres. Napoletano, Rel. Patti

In caso di cessione di ramo d’azienda, ove su domanda del lavoratore ceduto venga giudizialmente accertato che non ricorrono i presupposti di cui all’art. 2112 c.c., le retribuzioni in seguito corrisposte dal destinatario della cessione, che abbia utilizzato la prestazione del lavoratore successivamente alla messa a disposizione di questi delle energie lavorative in favore dell’alienante, non producono un effetto estintivo, in tutto o in parte, dell’obbligazione retributiva gravante sul cedente che rifiuti, senza giustificazione, la controprestazione lavorativa.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.