Array
(
    [22970] => Array
        (
            [parent] => Banca e Finanza
            [childrens] => Array
                (
                    [10821] => Derivati
                    [11321] => Usura
                )

        )

)
Banca e Finanza - Derivati - Usura
09/10/2017

Irrilevanza dei pagamenti connessi allo swap di copertura nella valutazione di usurarietà del finanziamento sottostante

Tribunale di Torino, 12 settembre 2017, n. 4280 – G.U. Rende
Ugo Malvagna
segnalato da: Avv. Massimiliano Elia

Nel caso di un mutuo ipotecario cui sia collegato un contratto di swap, stipulato tra le medesime parti e nella medesima data del mutuo, dotato di funzione di copertura del rischio di tasso di interesse proprio del rapporto creditizio, non è corretto congiungere, per il calcolo del tasso ai fini usurari, gli interessi pattuiti con il contratto di mutuo e il differenziale pagato nell’ambito dello swap. Si tratta infatti di pattuizioni distinte: l’una remunera la sovvenzione effettuata, l’altra è finalizzata alla «copertura» e disciplina del rischio di oscillazione del tasso variabile prescelto. Il differenziale maturato nell’ambito del contratto di swap non è un costo del credito, ma solo il risultato di una pattuizione finanziaria collaterale ma indipendente, avente scopo ulteriore e diverso.

Comments

Post new comment

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.