Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527

Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Deposito titoli in amministrazione / Esecuzione del rapporto, Deposito titoli in amministrazione / Successione mortis causa
  • Parole chiave: Deposito di titoli in amministrazione, Mancata esecuzione di un ordine, Normativa sulle successioni e donazioni
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527
  • Scarica testo in pdf

 

La banca non può e non deve disattendere un preciso ordine del cliente conforme alla legge e alle pretese derivanti dal contratto in funzione di una sedicente tutela degli interessi di soggetti terzi (eventuali eredi) che avranno autonomamente tutte le possibilità di tutelare i loro diritti nella sede opportuna (nel caso di specie, il cliente lamentava la mancata esecuzione di un ordine di trasferimento di titoli da un conto di deposito ad un altro).

Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527

Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Deposito titoli in amministrazione / Esecuzione del rapporto, Normativa antiriciclaggio e fiscale
  • Parole chiave: Deposito di titoli in amministrazione, Mancata esecuzione di un ordine, Normativa fiscale
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527

Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Deposito titoli in amministrazione / Esecuzione del rapporto, Normativa antiriciclaggio e fiscale
  • Parole chiave: Deposito di titoli in amministrazione, Mancata esecuzione di un ordine, Normativa antiriciclaggio
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 15 giugno 2010, n.527
  • Scarica testo in pdf

 

Con riferimento alla normativa antiriciclaggio, la banca ha un dovere di segnalazione di operazioni sospette nei limiti imposti dalla legge, non ha invece alcun potere investigativo (di polizia) in ordine ai comportamenti della clientela (nel caso di specie, il cliente lamentava la mancata esecuzione di un ordine di trasferimento di titoli da un conto di deposito ad un altro).

Syndicate content