Collegio di Napoli, 22 aprile 2010, n.268

Collegio di Napoli, 22 aprile 2010, n.268

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Rinegoziazione
  • Parole chiave: Finanziamenti, Limiti, Rinegoziazione negoziale
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 22 aprile 2010, n.268
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Napoli, 14 maggio 2010, n.374

Collegio di Napoli, 14 maggio 2010, n.374

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Sospensione o revoca
  • Parole chiave: Affidamento del cliente, Carta di credito, Limiti, Revoca
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 14 maggio 2010, n.374
  • Scarica testo in pdf

Nessun affidamento meritevole di protezione può dirsi indotto nel cliente in ipotesi di simultanea comunicazione della revoca da parte dell’intermediario delle carte di credito e dell’effettuazione dell’operazione di estinzione di una rata del debito nei suoi confronti maturato mediante una delle carte, posto che tali circostanze escludono che ciascuna delle parti del rapporto potesse essersi ragionevolmente determinata in virtù del comportamento altrui.

Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.316

Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.316

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Assegni bancari / Emissione di assegni senza provvista, Estratto conto, Assegni bancari / Protesto
  • Parole chiave: Affidamento del cliente, Assegno bancario, Comportamento tollerante da parte della banca, Conto corrente affidato, Limiti, Protesto
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.316
  • Scarica testo in pdf

Nel caso in cui il cliente contesti l’illegittimo protesto di un assegno, pur privo di provvista al momento della sua presentazione, lo stesso non può eccepire di aver fatto affidamento su un “comportamento tollerante” della banca consistente nell’addebito dell’assegno su un conto incapiente laddove i “riassunti scalare” degli estratti conto evidenziano utilizzi quasi sempre nei limiti del fido accordato.

Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.316

Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.316

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Commissione di massimo scoperto
  • Parole chiave: Commissione di massimo scoperto, Conto corrente affidato, Liceità, Limiti
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 05 maggio 2010, n.316
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 29 aprile 2010, n.307

Collegio di Milano, 29 aprile 2010, n.307

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Obbligo di preventivo reclamo
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Limiti, Presupposto procedurali, Procedure sostitutive, Reclamo
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 29 aprile 2010, n.307
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 25 maggio 2010, n.428

Collegio di Milano, 25 maggio 2010, n.428

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Conto Corrente Bancario / Disciplina generale
  • Parole chiave: Conto corrente, Danno da disagio, Errata applicazione di una penale, Limiti, Rimborso
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 25 maggio 2010, n.428
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.390

Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.390

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Mutuo / Istruttoria, Responsabilità della banca / Mutuo, Responsabilità della banca / Nella fase delle trattative
  • Parole chiave: Affidamento, Istruttoria, Limiti, Mutuo, Responsabilità della banca, Richiesta, Ritardo
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.390
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.388

Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.388

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Ius variandi (art. 118 TUB) / Disciplina generale, Mutuo / Rate e interessi
  • Parole chiave: Ius variandi, Limiti, Modifica dello spread, Mutuo
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 19 maggio 2010, n.388
  • Scarica testo in pdf

L’intermediario non può procedere alla variazione dello spread relativo al tasso di interesse di un mutuo originariamente pattuito avvalendosi della ius variandi di cui all’art. 118 T.U.B., posto che, se si consentisse all’intermediario di variare lo spread a proprio piacimento, si finirebbe con il consentirgli di alterare unilateralmente e arbitrariamente quelle modalità di distribuzione del rischio contrattuale che sono state originariamente convenute al momento della stipulazione del contratto.

Collegio di Milano, 18 maggio 2010, n.376

Collegio di Milano, 18 maggio 2010, n.376

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Assegni circolari / Obblighi di controllo in capo alla banca
  • Parole chiave: Assegno circolare, Limiti, Obbligo di controllo circa la regolarità del pagamento dell’assegno circolare, Responsabilità della banca
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 18 maggio 2010, n.376
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.357

Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.357

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Ius variandi (art. 118 TUB) / Disciplina generale, Estratto conto
  • Parole chiave: Approvazione tacita, Estratto conto, Inefficacia, Ius variandi, Limiti
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 12 maggio 2010, n.357
  • Scarica testo in pdf

Syndicate content