Collegio di Roma, 31 maggio 2010, n.472

Collegio di Roma, 31 maggio 2010, n.472

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Estratto conto
  • Parole chiave: Accrediti e addebiti, Estratto conto, Inoppugnabilità, Mancata contestazione, Profilo contabile
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 31 maggio 2010, n.472
  • Scarica testo in pdf

 

La mancata tempestiva contestazione dell’estratto-conto nel termine previsto dall’art. 1832 c.c. rende inoppugnabili sotto il profilo contabile gli accrediti e gli addebiti ivi riportati, ma non preclude la contestazione sulla validità e l’efficacia dei rapporti obbligatori da cui tali scritturazioni traggono origine.

Syndicate content