Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.12

Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.12

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: ABF, Competenza, Concetto di “controversie con la clientela”, Responsabilità precontrattuale della banca
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.12
  • Scarica testo in pdf

L'art. 128-bis TUB, il quale prevede come ambito di operatività dell'Arbitro Bancario e Finanziario la “risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela”, non deve essere inteso nel senso di limitare la competenza dell'ABF alle sole ipotesi in cui sia intervenuto un valida ed efficace rapporto contrattuale tra la banca ed il ricorrente, ricomprendendo viceversa tutte le ipotesi in cui rilevi un’eventuale responsabilità precontrattuale della banca.

Decisione N. 12 del 02 febbraio 2010

Decisione N. 12 del 02 febbraio 2010

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: ABF, Competenza, Concetto di “controversie con la clientela”, Responsabilità precontrattuale della banca
  • Estremi della decisione: Decisione N. 12 del 02 febbraio 2010
  • Scarica testo in pdf

L'art. 128-bis TUB, il quale prevede come ambito di operatività dell'Arbitro Bancario e Finanziario la “risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela”, non deve essere inteso nel senso di limitare la competenza dell'ABF alle sole ipotesi in cui sia intervenuto un valida ed efficace rapporto contrattuale tra la banca ed il ricorrente, ricomprendendo viceversa tutte le ipotesi in cui rilevi un’eventuale responsabilità precontrattuale della banca.

Syndicate content