Collegio di Milano, 19 novembre 2010, n.1331

Collegio di Milano, 19 novembre 2010, n.1331

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 19 novembre 2010, n.1331
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Rapporti con altri procedimenti
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Centrale rischi finanziari private, Competenza, Rapporto con altri procedimenti, Segnalazioni illegittime
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300
  • Scarica testo in pdf

La competenza dell'Arbitro Bancario Finanziario a decidere sulla domanda di cancellazione della segnalazione come cattivo pagatore nei sistemi di informazione creditizia non esclude quella dell’autorità giudiziaria ordinaria, e, per i profili relativi ad eventuali illegittimità nel trattamento dei dati personali, quella del Garante della privacy.

Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1284

Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1284

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Rapporti con altri procedimenti
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Rapporto con altri procedimenti
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1284
  • Scarica testo in pdf

La competenza dell'Arbitro Bancario Finanziario non esclude quella dell’autorità giudiziaria ordinaria, così come, per i profili relativi ad eventuali illegittimità nel trattamento dei dati personali, quella del Garante della privacy.

Collegio di Milano, 16 aprile 2010, n.240

Collegio di Milano, 16 aprile 2010, n.240

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 16 aprile 2010, n.240
  • Scarica testo in pdf

Il contratto di deposito titoli in amministrazione rientra tra i contratti bancari e il servizio di custodia e amministrazione è assoggettato alle Disposizioni di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari della Banca d’Italia. Rientra pertanto nella competenza dell’ABF il ricorso volto ad ottenere l’accertamento del comportamento tenuto dall’intermediario in ordine a tale rapporto contrattuale.

Collegio di Napoli, 02 aprile 2010, n.194

Collegio di Napoli, 02 aprile 2010, n.194

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Deposito titoli in amministrazione / Disciplina generale
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 02 aprile 2010, n.194
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 10 marzo 2010, n.110

Collegio di Milano, 10 marzo 2010, n.110

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Deposito titoli in amministrazione / Disciplina generale
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 10 marzo 2010, n.110
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Napoli, 16 marzo 2010, n.130

Collegio di Napoli, 16 marzo 2010, n.130

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Responsabilità precontrattuale, Trasparenza
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 16 marzo 2010, n.130
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.74

Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.74

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: ATM (Sportelli Bancomat), Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, ATM Bancomat, Competenza
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.74
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.68

Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.68

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Contratto di deposito titoli
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.68
  • Scarica testo in pdf

L’Arbitro Bancario Finanziario è competente a decidere in merito alla questione sollevata in ordine al contratto di deposito titoli, posto che il contratto di deposito titoli in amministrazione rientra tra i contratti bancari, presenta una causa tipica e può avere rilevanza e finalità autonoma.

Collegio di Roma, 08 febbraio 2010, n.22

Collegio di Roma, 08 febbraio 2010, n.22

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Carte di credito, Competenza
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 08 febbraio 2010, n.22
  • Scarica testo in pdf

In materia di carte di credito, pur non potendo ratione temporis rientrare nella competenza dell'ABF le questioni relative al rilascio della carta di credito e al finanziamento originariamente erogato risalenti al 2004, rientrano invece nella competenza dell’Organo le questioni relative agli utilizzi correnti della carta, con riguardo ad addebiti, applicazione di condizioni e tassi di interesse etc., successivi al 1° gennaio 2007.

Syndicate content