Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1147

Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1147

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Cancellazione della segnalazione, Centrale rischi finanziari private, Competenza per materia
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1147
  • Scarica testo in pdf

 

L’Arbitro Bancario e Finanziario è competente a decidere sulla domanda di cancellazione della segnalazione come cattivo pagatore nella CRIF. Competenza che non esclude, peraltro, quella dell’autorità giudiziaria ordinaria, così come, per i profili relativi ad eventuali illegittimità nel trattamento dei dati personali, quella del Garante della privacy.

Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1355

Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1355

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza per materia, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1355
  • Scarica testo in pdf

Nel caso in cui le questioni sollevate con il ricorso in relazione al contratto di deposito ed amministrazione di strumenti finanziari afferiscono tutte al sinallagma contrattuale e non coinvolgono l’attività relativa a servizi di investimento, deve affermarsi la piena competenza a decidere da parte dell'Arbitro Bancario Finanziario.

Syndicate content