Collegio di Milano, 27 maggio 2010, n.448

Collegio di Milano, 27 maggio 2010, n.448

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Commissione di massimo scoperto
  • Parole chiave: art. 2-bis D.L. 185/2008, Commissione di massimo scoperto, Commissione di monitoraggio, Limiti
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 27 maggio 2010, n.448
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 27 maggio 2010, n.448

Collegio di Milano, 27 maggio 2010, n.448

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Commissione di massimo scoperto
  • Parole chiave: art. 2-bis D.L. 185/2008, Clausola contrattuale, Commissione di massimo scoperto, Validità
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 27 maggio 2010, n.448
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 25 maggio 2010, n.433

Collegio di Milano, 25 maggio 2010, n.433

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Commissione di massimo scoperto, Apertura di credito / Spese e commissioni
  • Parole chiave: Apertura di credito, art. 2-bis D.L. 185/2008, Commissione di massimo scoperto, Conto corrente affidato, Nullità
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 25 maggio 2010, n.433
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 10 novembre 2010, n.1298

Collegio di Milano, 10 novembre 2010, n.1298

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Ius variandi (art. 118 TUB) / Giustificato motivo
  • Parole chiave: Art. 118 TUB, art. 2-bis D.L. 185/2008, Giustificato motivo, Ius variandi
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 10 novembre 2010, n.1298
  • Scarica testo in pdf

Deve in linea di massima ritenersi legittimo il ricorso alle modalità previste dall’art. 118 TUB in tema di ius variandi per adattare il contratto in essere tra le parti alla modifica legislativa di cui all'art. 2-bis D.L. 185/2008 e Legge di conversione n. 2/2009 relativamente alle clausole contrattuali aventi ad oggetto la commissione di massimo scoperto, posto che ciò è espressamente previsto dal 3° comma della norma ora illustrata.

Syndicate content