Collegio di Napoli, 15 novembre 2010, n.1316

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Apertura di credito / Spese e commissioni, Trasparenza / Spese e commissioni
  • Parole chiave: Commissione utilizzo extrafido, Contratto, Documento di sintesi, Trasparenza
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 15 novembre 2010, n.1316
  • Scarica testo in pdf

Deve ritenersi anomala la previsione della “commissione utilizzo extrafido” esclusivamente nel documento di sintesi, e non anche nelle condizioni generali di contratto. Normalmente, il documento di sintesi dovrebbe assolvere la funzione di “riassumere”, semplificandole, le condizioni generali di contratto, onde consentire una rapida cognizione. La normativa sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari, infatti, impone che il contratto indichi, tra l’altro, le condizioni economiche e ogni altro onere gravante sul cliente, nel rispetto del generale parametro di chiarezza e trasparenza.